un’ imperdibile iniziativa totalmente gratuita 


“ dammi il cinque ” 

 

“Un gesto che non ti costa nulla”

“Tante mani……Tanti 5”

 

 

 

Il modo più semplice e diretto per sostenere

 i nostri progetti

 

Per le adesioni seguire le istruzioni sul comunicato qui allegato

 

 

 

 

 

 

milanopromessisposi1

A spasso per Milano in compagnia di Don Lisander

 

Domenica 7 maggio 2017

ore 14,30

 

Visita Guidata 

 

La Milano dei Promessi Sposi

 

Appuntamento in Corso Venezia ang. Via Palestro

Un itinerario in compagnia di manzoni fra le strade di Milano percorse da Renzo Tramaglino. Passo dopo passo, attraverso i noti brani dei Promessi Sposi, scopriamo la Milano del Seicento; da Porta Orientale (attuale Porta Venezia) dove si trova il Convento dei Cappuccini, al Forno delle Grucce sito in Corsia dei Servi, alla "gran macchina" del Duomo, al Cordusio dove Renzo fu coinvolto nella sommossa popolare, per tornare poi presso la Casa del manzoni e la Chiesa di San Fedele di cui lo scrittore fu assiduo frequentatore.....Un modo diverso di guardare Milano, di scoprirne la storia, le curiosità, le trasformazioni, di immaginare quel che c'era e non c'è più, attraverso i grandi poeti e letterati che ce la descrivono, narrando storie avvincenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Milano sconosciuta
A grande richiesta 2^ data

 

Domenica 14 maggio 2017
ore 14.30

 

Visita Guidata

 

La Stregoneria a Milano 

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle”

Voltaire

 

La vocazione di Milano non è propriamente quella di essere città dell’occulto e del mistero, come Praga o Torino, ben altro volto e fama ha la nostra città. Eppure anche Milano custodisce segreti, lati oscuri e forse anche un po’ magici. La stessa fondazione celtica di Milano, accanto alla verità storica, presenta il mistero dell’incontro di Belloveso con una scrofa mediolanuta che avrebbe propiziato la nascita del villaggio di Midlan. Bando alle leggende, nel nostro percorso, che tratta della stregoneria, fenomeno molto diffuso in certe zone, per esempio nelle valli alpine, ma presente anche a Milano, ci guideranno la storia, le fonti, i fatti documentati dalle carte d’archivio. Quella che andremo narrando è una storia drammatica, tragica, frutto dell’ignoranza e delle superstizioni. Una storia che parte dal XII secolo con il Decretum Gratiani, il più antico documento contro le streghe, passando dalla “Santa” Inquisizione, per terminare nel secolo dei Lumi, quando, apparentemente, la ragione avrebbe dovuto scacciare le tenebre dell’ignoranza e le credenze ancestrali. Non riveliamo i luoghi che toccheremo, vi invitiamo semplicemente a seguirci, con curiosità e senza pregiudizi, accompagnati da uno storico esperto della materia, per conoscere una Milano diversa, una Milano dal volto oscuro, e per conoscere le storie di Sibilla Zanni, Pierina Bugatis, Lucia da Lissono e di molte altre sventurate!

 

 

 

 

 

Alla scoperta del territorio intorno a Milano

  

Domenica 21 maggio 2017

ore 14.00

 

Visita Guidata

 

Bunker Breda

 

Appuntamento alle ore 13.10 in Piazza Mercato/Metropolis Via Oslavia-Paderno Dugnano

 

Quota di partecipazione comprensiva di SERVIZIO BUS PRIVATO A/R Paderno/Milano/Paderno

 

L’immagine di Milano dopo i raid aerei è questa: un “obitorio”, una città “insudiciata di morte” (A. Savinio), distruzione e macerie ovunque, in centro, come in periferia. Nessun edificio, pubblico o privato che sia, uscì indenne dalla furia dei bombardamenti, alla fine della guerra i morti che si contarono a Milano furono tra i 1.200 e i 2.000.Neppure le fabbriche si salvarono. Le grandi industrie, che dalla fine dell’800 trascinarono l’economia di Milano, del territorio e dell’Italia unita tutta, furono obiettivi sensibili da colpire, da fiaccare. Non chiusero mai durante la guerra, la produzione venne in parte riconvertita alla produzione bellica di aerei, armamenti, radiotrasmittenti … La sezione aeronautica delle Breda, sospettata di produrre componenti per i caccia Fw190 tedeschi, venne pesantemente bombardata nell’aprile del 1944.Racconteremo di quelle terribili giornate, ma anche della storia di questa grande fabbrica di Sesto San Giovanni, visitandone l’area dell’insediamento industriale, e scendendo nei bunker, o meglio nei rifugi antiaerei della V Sezione Aeronautica della Breda presenti in tutto il settore est del Parco Nord, sotto boschi e prati, dove operai, impiegati trovarono e scampo dalla furia dei bombardieri anglo-americani. Storia, memoria, testimonianze cariche di emozioni, ricordi che riaffiorano attraverso le immagini, le ricostruzioni, i materiali d’archivio di un passato non così lontano

un’occasione da non perdere!

 

 

 

cremona

Viaggi & Turismo

 

Domenica 28 maggio 2017

gita di un giorno nella città di Amati e Stradivari

 

Cremona
Gastronomia-Musica-Arte-Tradizione

 

 

visita all'affascinante centro storico di Cremona che raggiunge il suo vertice artistico nella medievale Piazza del Comune, spazio urbano assai unitario e suggestivo che può vantare anche alcuni dei maggiori monumenti medievali italiani tra i quali: il Palazzo Comunale costruito a partire dal 1206, come attesta la lapide sulla facciata, a pianta rettangolare irregolare, nella tipica struttura del broletto lombardo. È possibile visitare: la Sala Alabardieri, Sala Decurioni, Sala Giunta, Sala ex Cappella, Sala Rosa e Saletta Azzurra. Il programma prevede anche la visita ad un altro edificio molto importante per la città: la Cattedrale. Di grande impatto visivo la facciata è una struttura complessa perché frutto di una serie di rielaborazioni nel corso dei secoli. Il complesso absidale, coronato da un loggiato pensile, mostra pressoché intatta l’originaria struttura, che presenta particolare interesse per la spinta dell’insieme verso l’alto. Caratteristica questa che lo distingue da altre consimili creazioni del romanico padano. Varcando la soglia ci si trova davanti ad un tempio riccamente decorato. La navata centrale offre un ciclo pittorico cinquecentesco di altissimo pregio artistico con le storie della Vergine e di Cristo; i transetti presentano invece storie dell’Antico Testamento affrescate nel Quattrocento. Terminata la visita possibilità di degustazione mostarda presso una pasticceria/gastronomia locale. - Pranzo in ristorante a base di specialità locali. Nel pomeriggio visita al Museo del Violino, dedicato alla liuteria cremonese di tutti i tempi. E' allo stesso tempo un Museo, un Auditorium ed un centro di Ricerca sulla liuteria antica e moderna. Conduce alla scoperta di cinque secoli di liuteria cremonese attraverso l'incontro con i grandi maestri ed i loro strumenti : il capostipite Andrea Amati, i figli Antonio e Girolamo, il nipote Nicolò, Antonio Stradivari, Giuseppe Guarneri del Gesù e la sua famiglia, Francesco Ruggeri e Carlo Bergonzi. Al termine della visita ci accomoderemo ad ascoltare uno di questi magnifici strumenti affidato ad un abile solista per 30 minuti di indimenticabile poesia. Palcoscenico naturale per questi capolavori è l’Auditorium Giovanni Arvedi, un luogo unico dove l’architettura prova a “catturare” il suono per tradurlo in immagine; la musica, effimera per sua natura, diviene forma, sostanza: permanente ed effimero in un dialogo senza tempo nel luogo della celebrazione della grande tradizione liutaria cremonese.

 

per saperne di più,  guarda il ricco programma allegato

 

 

 

 

 

 

Storia, Arte, Tanto Verde 

 

Domenica 11 giugno 2017

ore 18,00

 

Visita Guidata

 

Il Parco Sempione e la Torre Branca  e…….
Esclusivo Aperitivo “ Fra le Nuvole”

 

Alla ricerca di un po’ verde in un tardo pomeriggio di primavera, senza dimenticare la storia e l’arte di cui anche i nostri giardini sono ricchi, primo fra tutti il Parco Sempione. Centralissimo, un nome carico di storia, perché la storia è passata di qua. Ne sono testimoni architetture e opere distribuite nel verde dove, da un lato domina il maestoso Castello Sforzesco, dall’altro l’Arco della Pace, eretto per celebrare l’astro di Napoleone rimasto, con il nuovo nome, a ricordare la pace ritrovata dopo il travagliato processo risorgimentale… in mezzo la severa mole del Palazzo dell’Arte. Qua e là monumenti, opere d’arte, suggestivi scorci di un giardino che evoca il gusto romantico dei giardini inglesi. Infine per ammirare il tutto dall’alto, skyline di Milano compreso, uno sguardo dalla Torre, un tempo Littoria, ora Branca: 108 mt ca. di abilità ingegneristica, di sfida e di testimonianza del progresso di un secolo fa. … ma non finisce qui! A conclusione della visita un aperitivo “fra le nuvole”, lassù a 90 mt, in cima alla Torre del Parco

da non perdere!

 

 

 

 

Viaggi & Turismo

 

 

30 Giugno - 7 Luglio 2017
8 giorni completi - 7 notti

 

Scozia
Alla scoperta delle Terre di
Wallace e Braveheart

 

1° GIORNO: MILANO – EDIMBURGO
2° GIORNO: EDIMBURGO – GLAMIS – ABERDEEN
3° GIORNO: ABERDEEN – AVIEMORE
4° GIORNO: LOCH NESS – FORT AUGUSTUS –AVIEMORE
5° GIORNO: ISOLA DI SKYE
6° GIORNO: GLENCOE – LOCH LOMOND –EDIMBURGO
7° GIORNO: EDIMBURGO
8° GIORNO: EDIMBURGO - GLASGOW – AEREOPORTO

 

 

per saperne di più,  guarda il ricco programma allegato

 

 

 

 

 

 

L'Associazione

In
 Associazione
farai la nostra conoscenza

In
Iniziative proposte
trovi tutte le nostre proposte in fase di esecuzione.

 

 

Diventa socio

In
Iscriviti
sarai uno di noi