Milano e il suo Passato

Domenica 11 novembre 2018
ore 15.00      

Visita Guidata

 

Esplorando le Collezioni del Castello Sforzesco
Gli Arazzi dei Mesi e Mobili e Arredi

 

Il Castello, oltre ad essere uno dei monumenti più significativi di Milano, possiede ricche collezioni d’arte che molti ancora non conoscono e che meritano di essere ammirate ed apprezzate, fra queste la spettacolare serie degli Arazzi dei Mesi del Bramantino e la collezione di mobili e arredi dal Quattrocento al Novecento Entrambe si trovano al piano superiore del Castello dove un tempo si trovavano le stanze private dei Duchi e nella grande Sala della Balla, che fu teatro delle feste ducali e delle partite di pallacorda.

Proprio qui sono esposti i dodici grandi ARAZZI DEI MESI disegnati da Bartolomeo Suardi, il Bramantino, tessuti a Vigevano all’inizio del Cinquecento, e commissionati dall’ambizioso e potente Maresciallo di Francia e governatore di Milano, Gian Giacomo Trivulzio.

Si tratta di un vero calendario figurato, dove il “tempo”, grande tema che interessa da sempre l’ambito filosofico, antropologico, scientifico, è trattato secondo il computo delle stagioni e dei mesi … è il tempo dell’uomo, della sua quotidianità, del lavoro, delle feste pagane e cristiane, è la storia ciclica della vita e del cosmo.

Nella sezione dedicata alla storia del MOBILE, la ricca collezione di arredi ci proietta in un viaggio ideale attraverso il gusto dell’abitare. Dal tempo della Corte con i lussuosi cassoni di nozze, alle meraviglie dell’erudizione delle Wunderkammern tra Cinque e Seicento con stipi realizzati in legni pregiati, con inserti di avorio, di cristalli di rocca e pietre preziose. Dall’epoca barocca con il gusto teatrale e riccamente decorato, le poltrone e le consolles riflesse nelle Gallerie degli Specchi, all’Ottocento Liberty ispirato alle linee fluenti della natura, al XX secolo, dove trionfa il design (Gio Ponti, Sottsass, Mendini …), con pezzi unici rimasti negli annali del Made in Italy

 

 

 

 

Il Settecento a Milano

Mercoledì 21 novembre 2018
ore 16,30

Visita Guidata

 

Palazzo Clerici
Nella Galleria del Tiepolo il Trionfo del Rococò

 

 

Palazzo Clerici è uno dei tanti luoghi da scoprire che Milano gelosamente custodisce.

Una nobile dimora privata, di non facile accesso al pubblico, che al suo interno ha conservato intatto uno dei capolavori del Rococò settecentesco: la Galleria dipinta da Tiepolo.Gianbattista Tiepolo, maestro veneziano tra i più amati al suo tempo, non esitò ad allontanarsi dalla sua città, per raggiungere Milano dove lo attendevano prestigiose e ricche committenze.

Nel 1731 decorò Palazzo Archinto, poi Palazzo Casati-Dugnani, la Cappella di San Satiro nelle Basilica di Sant’Ambrogio … fino alla sua opera milanese più splendida e brillante: il grande affresco della Galleria di Palazzo Clerici.

Con un’inesauribile vena creativa, Tiepolo trasfigura lo spazio reale della lunga e stretta galleria in un qualcosa di spettacolare: un’avvincente sequenza di figure mitologiche e allegoriche svolazzano nel terso cielo azzurro fra squarci di luce e colori brillanti in un tripudio di fantasia e teatralità tutta rococò!

 

 

 

 

    

 

  

 

 

 

 

 

Milano Mostre Mudec

Domenica 25 novembre 2018
ore 16,00

Visita Guidata

 

Paul Klee 
Alle Origini dell’Arte

 

La mostra di Paul Klee al Mudec di Milano presenta il lavoro del grande artista tedesco in una prospettiva inedita, collocandone l'opera in quel fermento primitivista di ritorno alle origini che caratterizzò l'Europa agli inizi del XX secolo. In un mondo in cui la modernità sembrava diventare sempre più incalzante, veloce, quotidiana e anche inquietante, si fece largo nella cultura  europea l'idea che il ritorno ad uno stile di vita primordiale potesse rappresentare una salvezza per l'anima e per la cultura umana, in una convinzione diffusa che non mancò di condizionare larga parte delle avanguardie storiche. Da Paul Gauguin a Jean- Jacques Rosseau, considerati i precursori del Primitivismo, da Picasso a Carlo Carrà, da Modigliani a Klee, da Matisse al Gruppo Novecento di Margherita Sarfatti, temi quali il recupero di valori, la spontaneità e l’ingenuità entrano a far parte della produzione artistica.

Paul Klee, sempre alla ricerca di un’espressività profonda, si avvicina al primitivismo nel 1914 dopo un viaggio in Tunisia in cui entra in contatto con territori ancora incontaminati, in cui il rapporto tra uomo e natura si palesa in tutta la sua forza vitale e positiva. Sarà per Klee anche l'inizio di una personalissima ricerca espressiva sul colore, in cui le tonalità calde si fanno specchio del sentimento primigenio.

La mostra di Paul Klee al Mudec di Milano propone una ricca selezione di capolavori a olio, tempere, acquarelli e disegni posti in un rimando puntuale ad oggetti dell’antichità classica, manufatti provenienti dalla collezione del Museo Etnografico del Mudec, riviste e documenti dell’epoca legati alla formazione di Klee, in un percorso che suggerirà al visitatore non soltanto la grandezza del pittore, ma anche atmosfere, luoghi e sentimenti che si riallacciano a un passato mitico e sognato.

 

 

 

 

Le Grandi Mostre di Palazzo Reale

Domenica 9 dicembre 2018
ore 14,30

Visita Guidata

 

Picasso
La Metamorfosi

 

Se tutte le tappe della mia vita potessero essere rappresentate come punti su una mappa e unite con una linea,  il risultato sarebbe la figura del Minotauro.
Pablo Picasso, Minotauromachia (1935)

Pablo Picasso, il genio dell’arte del XX secolo, torna a Palazzo Reale in una mostra diversa ed intrigante.In un emozionante percorso scandito in sezioni tematiche, le sue opere che guardano al mito e all’antichità trasfigurata, ma in fondo mai persa di vista nella ricerca estetica dell’artista, sempre in bilico tra la tensione verso linguaggi visivi nuovi e i codici della cultura classica in cui è radicato.  Anzi, possiamo ben dire che Picasso utilizza il repertorio mitologico classico per far trasparire i grandi temi della modernità. Attraverso minotauri, fauni, centauri ed altri esseri ibridi, cortei bacchici e combattimenti coi carri, emergono i temi cari all’artista: la corrida, l’arena, la guerra, l’ebbrezza, la passione e l’eros. Sono i temi peraltro che vedono al centro l’uomo, antico e moderno, la sua lotta contro il male, il suo sentimento estremo di fronte alla brutalità della guerra e l’anelito alla pace.

In mostra oltre 200 opere di Picasso, fra dipinti, sculture, incisioni, oltre alle opere di grandi maestri antichi che dialogano con il genio catalano, provenienti dai più importanti musei francesi e dal Museu Picasso di Barcellona.
Sei le sezioni: Mitologia del Bacio: Ingres, Rodin, Picasso; Arianna tra Minotauro e Fauno; Alla Fonte dell’Antico – Il Louvre; Le “Demoiselles” del Dyplon: tra greci, etruschi e iberici; L’antichità delle metamorfosi; Antropologia dell’antico.

Non c’è altro da aggiungere, c’è solo l’attesa per questo evento assolutamente imperdibile!

 

 

 

 

Biglietteria Teatrale

“I Legnanesi” ancora una volta, vi stupiranno con il nuovo spettacolo


proponiamo per,

 

Mercoledì 30 gennaio 2019       
Ore 20.30


Oppure
Venerdì 8 febbario 2019      
Ore 20.30

 

 I Legnanesi
"Settanta Voglia di Ridere c'è"

 

Compra oggi i biglietti.
Il tuo posto è sicuro e paghi meno !
Ti portiamo noi, Tutto compreso
Biglietto Ingresso + Bus Privato Andata/Ritorno Teatro della Luna

 

Teatro Della Luna - Assago

 

Dopo il record di oltre 60.000 spettatori al Teatro della Luna nella scorsa stagione (oltre 150.000 in tutto il tour), I LEGNANESI tornano a grande richiesta nella stagione 2018/2019 con il nuovo attesissimo spettacolo

Settanta come gli “ anni” della Compagnia de I LEGNANESI, che nel 2019 festeggiano un anniversario importante, e lo faranno naturalmente a teatro, per ridere insieme al loro pubblico. C’è tanta voglia di ridere, di trascorrere due ore spensierate insieme alla Famiglia Colombo (Antonio Provasio/Teresa, Enrico Dalceri/Mabilia e Luigi Campisi/Giovanni) e lasciarsi trasportare dai sontuosi quadri della Rivista all’Italiana:

 

 

 

 

 

 

L'Associazione

In
 Chi Siamo
farai la nostra conoscenza

In
Iniziative in corso
trovi tutte le nostre proposte in fase di esecuzione.

 

 

Diventa socio

In
Iscriviti
sarai uno di noi